copertina Manuale di teoria per il chitarrista autodidatta

Descrizione breve (tratta da sito dell'editore): Un manuale chiaro e graduale, che non dà nulla per scontato, scritto in un linguaggio semplice ma preciso. I temi affrontati sono il suono, le note musicali, la notazione su pentagramma e tramite intavolatura, gli intervalli, gli accordi, le scale, l'organizzazione temporale della musica. La trattazione è arricchita da esercizi, approfondimenti storici, consigli bibliografici, curiosità. Un libro indispensabile per chi inizia a suonare la chitarra, e per chi lo fa da anni ma non ha mai avuto occasione di studiare in modo serio e rigoroso la teoria.

Per maggiori informazioni, pagine d'esempio e per le recensioni apparse sulle riviste specializzate: volonte-co.com


L'importanza della conoscenza della teoria musicale per il chitarrista moderno

Nei miei corsi di chitarra moderna cerco sempre di riservare uno spazio rilevante alla teoria musicale. Se le prime nozioni - note, toni e semitoni, valori ritmici - hanno un'utilità immediata evidente, e vengono quindi accolte di buon grado dagli studenti, spesso quando si arriva a intervalli e circolo delle quinte sorge la domanda "perché dovrei imparare tutte queste cose? Cosa me ne faccio?". E con gli intervalli e il circolo delle quinte siamo ancora a un livello assolutamente basilare, figuriamoci andando avanti!

Leggi tutto il post


Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per migliorare la qualità della tua navigazione, raccogliere dati statistici anonimi e per consentirti di interagire con le piattaforme social.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo